Villa Borromeo Visconti Litta

 

puntini

Domenica 5 maggio riparte la nuova stagione di visite guidate al Ninfeo e ai palazzi del ‘500 e ‘700 a Villa Borromeo Visconti Litta di Lainate, classico appuntamento annuale accompagnato da un ricchissimo calendario di iniziative che si snoderanno fino a ottobre all’interno della storica Villa di delizie. Un calendario reso possibile grazie all’attiva partecipazione dell’Associazione Amici di Villa Litta, che da oltre 20 anni con i suoi volontari gestisce con professionalità e passione i ‘tour’ guidati al Ninfeo e tra le splendide sale affrescate.

La storia di questa villa si intreccia, a partire dalla seconda metà del ‘500 e per oltre quattro secoli, con la vita delle grandi famiglie della nobiltà milanese: i Borromeo, i Visconti Borromeo, i Litta, i Weill Weiss e i Toselli. Nelle varie epoche gli artisti più qualificati del tardo-manierismo, del barocco e del neoclassicismo hanno fatto della Villa e del suo Ninfeo il gioiello che oggi possiamo ammirare e visitare grazie anche ai numerosi interventi di restauro che hanno riportato i Palazzi, il Ninfeo e il Parco al loro antico splendore.

Domenica 5 maggio la stagione di apertura della Villa entrerà nel vivo con due eventi davvero interessanti che accompagneranno le visite guidate del primo weekend: la seconda edizione di VininVilla dedicata agli amanti del buon bere e momenti di animazione a cura del gruppo storico ‘Associazione Amici del Museo di Pietro Micca’. VinInVilla, iniziativa organizzata in collaborazione con Agriquality by Unimarket, ospiterà per tutta la giornata i sommelier della Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori (FISAR) che proporranno ai visitatori degustazioni di vini di alta qualità, con indicazioni su storia, provenienza geografica, tecnica di produzione, e alcuni suggerimenti sugli abbinamenti con le portate. Il gruppo storico ‘Associazione Amici del Museo di Pietro Micca’ invece animerà il pomeriggio con diversi gruppi storici, tra cui il Plotone musicanti, gli sbandieratori, i granatieri e le ausiliarie femminili. A rendere ancora più scenografica la rievocazione ci sarà un cannone per artiglieria a piedi, utilizzato dagli artiglieri dell’Esercito Sabaudo del 1700. Nel corso della prima due giorni sarà inoltre presentato il progetto ‘Giovani artisti per abiti antichi’, selezionato dalla Fondazione Comunitaria Nord Milano per il bando ‘Cultura e coesione sociale 2012’, e realizzato in collaborazione con l’Istituto di Moda e del Costume ‘W. Kandinsky’ di Milano. I ragazzi dell’istituto Kandinsky hanno riprodotto un abito nobiliare femminile ed uno maschile, costumi stile impero dei primi dell’800. I costumi saranno esposti nel Ninfeo per tutta la durata della stagione e successivamente entreranno a far parte di un museo permanente del costume storico all’interno della Villa: altro progetto ambizioso che prevede la creazione di una collezione di abiti che rappresentino tutte le mode e gli stili succedutesi nel periodo storico indicato. Il programma delle visite guidate è consultabile su www.comune.lainate.mi.it oppure su www.amicivillalitta.it

  • Villa Litta

  • I giardini di Villa Litta

  • Ninfeo, naiade al bagno

  • Ninfeo, emiciclo

  • Ninfeo, salone da ballo

  • Ninfeo, stanza dell'uovo

  • Villa Litta, fronte nord

  • Villa Litta, fontana

  • Nifeo, sala della Venere del Marchesi

tratteggio